Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for marzo 2012

Prima di lasciare spazio alla primavera, che qui sulle colline bussa già alla porta, e ad un nuovo e ricco ciclo di proposte escursionistiche, ci dedichiamo ad un altro approfondimento sulle grandi montagne, quelle che l’uomo guarda con maggior timore e rispetto.

Oggi ci occupiamo di una pagina di storia dell’alpinismo; la parete nord dell’Eiger, 3970 metri nelle Alpi Bernesi, in Svizzera. Sarà sempre ricordata come “l’ultimo problema delle Alpi”, l’ultima parete inviolata che negli anni ’30, periodo d’oro per l’alpinismo, richiamò alpinisti da mezza Europa. La propaganda nazista diede vita ad una vera e propria corsa alla cima dell’Eiger, del tutto simile alla “corsa allo spazio” a cui si sarebbe assistito qualche decennio dopo (le mire umane si erano, evidentemente, spostate molto più in alto); per celebrare la grandezza del regime l’ultimo problema doveva essere risolto, anche a costo di molte vite, tanto è vero che in tedesco la salita, “Nordwand”, fu rapidamente ribattezzata “Mordwand”, parete della morte.

Basta una foto per rendersi conto dell’accentuata verticalità della montagna, che la rendevano pressoché impraticabile con le attrezzature poco efficaci dell’epoca. Per la sua esposizione a nord, inoltre, la parete presentava numerosi punti di estrema difficoltà: ghiaccio e neve residui, crepacci, costante rischio di frane, maltempo. (altro…)

Read Full Post »