Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for the ‘Pensieri’ Category

E gli uomini vanno ad ammirare le vette dei monti e gli enormi flutti del mare, le vaste correnti dei fiumi e il giro dell’Oceano e le rotazioni degli astri, e non si curano di se stessi.

 

 

Agostino – Confessioni.

 

Read Full Post »

Oggi abbiamo scelto di parlare di uno dei sentieri escursionistici più belli e celebri d’Europa, anche se la sua remota collocazione non lo rende propriamente uno dei più frequentati. E’ il Kungsleden, il Sentiero del Re, una lunga cavalcata da nord a sud, questa la direzione classica, nella Lapponia svedese, tra le terre che sfiorano il circolo polare artico.

Anche questo rientra tra i sogni, o meglio tra i progetti ancora da realizzare: pur non essendo ancora partiti però sembra già d’immaginare la natura incontaminata dell’estremo nord, l’aria rarefatta, la magia del sole che non tramonta mai. La via si estende per 440 chilometri, ma il tracciato più comune ne comprende circa la metà. Gli scenari mozzafiato, neanche a dirlo, abbondano: siamo in una delle più ampie aree di “wilderness” in Europa, toccata solo marginalmente dalla mano dell’uomo, compresa tra i parchi naturali di Abisko e Sarek. Gli avvistamenti di renne, così come di altri animali, non sono affatto rari così come sono frequenti gli incontri con gli abitanti originari del luogo, i Saami, particolarmente utili, fra le altre cose, per attraversare grazie alle loro barche i numerosi fiumi e laghi del percorso. (altro…)

Read Full Post »

Torniamo, dopo un po’ di tempo, ad aggiornare Scollinando: non poteva esserci miglior occasione del primo giorno dell’anno per porgere i nostri più sinceri auguri a tutti i lettori.

Il massiccio del Kangchenjunga si staglia maestoso sul cielo del Darjeeling

Abbiamo pensato di riprendere con le descrizioni dei trekking quando saremo un po’ più vicini alla primavera, con le gambe di nuovo scattanti e quel bel tepore che fa venire voglia di andare per boschi. Non che l’aria invernale sia meno affascinante, boschi e monti innevati sono uno spettacolo da togliere il fiato. Proviamo quindi a tenervi compagnia, e magari farvi sognare un po’ insieme a noi, con qualche approfondimento sulle montagne più imponenti del mondo, sulle grandi storie di alpinismo, su quei percorsi che almeno una volta nella vita vorremmo fare, su quei luoghi insomma dove uomo e natura riescono talvolta a ritrovare la propria unione. (altro…)

Read Full Post »

Percorrenza: 1 ora e 45, con pause.

Sentiero CAI n°5, strada asfaltata (Via di Paoluccio), Sentiero di Tiziano

 

L’escursione che vi presentiamo oggi ha qualcosa di particolare. Si svolge nella valle dell’Orsigna, sull’appennino tosco-emiliano a pochi chilometri da Pistoia, ma oltre all’aspetto naturalistico c’è da mettere in risalto quello culturale. In questo borgo visse e passò gli ultimi mesi della sua vita il giornalista e scrittore Tiziano Terzani, i cui racconti e pensieri hanno fatto riflettere ed emozionare moltissimi italiani e non solo; se non l’avete ancora fatto vi consigliamo di leggere almeno un suo libro, sarà tempo speso bene. Con questa escursione, molto breve e adatta a tutti, si possono ripercorrere i suoi passi, vedere i luoghi e gli scenari in cui Terzani si fermava nelle pause tra i lunghi soggiorni in Asia, seguire il sentiero a lui dedicato dal Comune di Pistoia che culmina in un magnifico terrazzo naturale che si apre sulla valle; al centro si staglia “L’albero con gli occhi”, incollati dallo scrittore sul tronco per far capire al figlio piccolo che anch’esso era un essere vivente degno di rispetto e amore. (altro…)

Read Full Post »

Scollinando

Sono l’amministratore di questo blog e do il benvenuto a tutti i visitatori.

In realtà non sarò l’unico a scrivere su queste pagine, così almeno penso e spero. Amici, conoscenti e perfetti sconosciuti sono invitati a contribuire con commenti e, perchè no, raccontando in prima persona le loro esperienze di montagna e descrivendo i loro itinerari. L’idea di base nasce da me e dalla mia compagna; siamo appassionati di escursionismo da poco tempo ma ci siamo subito accorti di quale preziosa risorsa possa rappresentare il web, per lo scalatore dai polpacci d’acciaio che cerca una nuova vetta come per  chi vuole semplicemente passare qualche piacevole ora tra i boschi. Creare una comunità viva, pur nel suo piccolo, e ricca di informazioni pratiche e semplici da consultare per chi ci visita sarebbe per noi una soddisfazione ed un piacere.

Non vogliamo certo sostituirci a siti ben più completi ed attrezzati di noi (se siete esperti dell’argomento già li conoscerete, alcuni sono peraltro citati tra i link). Ma il bello di internet è che nulla è superfluo. Qualcuno potrebbe sbagliare strada proprio presso quell’unico cartello su cui la sua guida ha sorvolato, o potrebbe perdere l’occasione di una bella gita perché non aveva mai sentito parlare di un certo luogo. Noi , nel tentativo di non risultare pedanti, cercheremo di metterci dalla parte dei più sprovveduti, come eravamo tutti agli inizi. La somma delle esperienze collettive non può che essere utile al singolo.

La “filosofia” del blog dovrebbe apparire chiara già dal titolo; camminare per il puro piacere di farlo, scollinare per scoprire cosa c’è dopo. Non rinnego la soddisfazione, forse un po’ narcisista, dello svettare su un ghiaione a 3000 metri, tuttavia qui non siamo fanatici né particolarmente inclini all’estremo. Credo che la montagna vada affrontata con l’umiltà ed il timore che per sua natura impone. La possibilità di conoscere i dettagli delle rocce che ci circondano o le comode ferrate che ci permettono di arrampicarci su di esse non dovrebbero indurci a sentimenti di onnipotenza. E’ bene conoscere, ma con lo scopo di conoscere sempre meno; imparare la strada da percorrere, per imparare anche un po’ a perdersi.

Ma su questo, magari, torneremo più avanti. Con questo blog vorremmo fornire stimoli ed idee a chi cerca qualcosa nella montagna. Ognuno di noi ha domande profondamente diverse da porre, ma credo che la montagna, se la si affronta con la mente sgombra, abbia da offrire una risposta accettabile a tutte quante.

 

Read Full Post »